Ormai il 2017 è agli sgoccioli e con questo anno si chiude anche la possibilità di detrazione fiscale al 50% per gli interventi edilizi e del 65% per lavori di riqualificazione energetica.
Nella Legge di Stabilità è stata data la possibilità anche di detrarre per il 50% in 10 anni le spese sostenuti per acquistare mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad A+.
L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef (imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (imposta sul reddito della società). E’ permesso accedere a queste agevolazioni a tutti i contribuenti residenti e non residenti che possiedono a qualsiasi titolo l’immobile oggetto di intervento, a patto che siano contribuenti che conseguono reddito d’imposta.
E’ possibile detrarre anche i lavori condominiali per gli interventi di riqualificazione energetica del 65%. E’ per questo che molti condomini, nell’ultimo periodo, hanno approfittato della possibilità iniziando dei cantieri.
Messi da parte i lavori di ristrutturazione, per beneficiare dell’agevolazione fiscale per il lavori di riqualificazione energetica è necessaria l’Asservazione, cioè un documento che consente di dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti, o la certificazione dei produttori. Per questo genere di lavori è necessario presentare anche un attestato di qualificazione energetica finale.

 

CONTATTACI PER AVERE UN PREVENTIVO GRATUITO